mercoledì 21 ottobre 2020zona 5

DarkHawaii

Omuamua

artisti

Gianluca Arienti, Bepart, Mirko Canesi, Emanuele Caprioli, Lorenzo D’alba, Valentina Maggi Summo, Bianca Millan, Luca Pozzi, Emanuele Resce, Camilla Rocchi, Matilde Sambo, Alessandro Simonini

a cura diOmuamua Legacy

INFO

via Verona, 11

Dalle 18.00 alle 21.00

sinossi

Un progetto, sviluppato durante i mesi di lockdown, incentrato sulla polarità tra oscurità siderale e luminosità tropicale, tra isolamento estremo e condivisione eccessiva.

descrizione

Il visitatore verrà accolto ai piedi delle due palme nel cortile di via Verona 11, e guidato a gruppi di 5 persone per volta, all'interno di un ambiente buio di 270 m2 alla scoperta delle opere di 12 artisti: Gianluca Arienti, Bepart, Mirko Canesi, Emanuele Caprioli, Lorenzo D'alba, Valentina Maggi Summo, Bianca Millan, Luca Pozzi, Emanuele Resce, Camilla Rocchi, Matilde Sambo, Alessandro Simonini. Situato a pochi minuti da Porta Romana, Omuamua prende il nome dal primo asteroide interstellare rivelato dal telescopio Pan-STARRS dell’osservatorio astronomico di Haleakala nelle Hawaii il 19 October 2017 e che, in hawaiano antico, significa: "messaggero che arriva per primo da lontano". Da qui la suggestione di un’ambientazione esotica, luminosa e cristallina e al tempo stesso siderale, violenta e buia.

Nel giorno dell'opening le opere saranno esperibili dalle 18.00 alle 21.00; durante i giorni successivi su appuntamento.

Omuamua

Galleria fotografica

Galleria articoli

Omuamua