mercoledì 21 ottobre 2020zona 6

Qual è il tuo segreto?

Maura Tacchinardi

artisti

Manfredo Fanti, Raymi Francisco Jerez, Claudia Mendini, Sara Rossi, Adriano Pompa, Maura Tacchinardi Adriana, Alessandra, Antonella, E, Elena, Giovanna Erra, Ester, Eva, Fabio, Francesca, Francesca Isa, Paolo Gatti, Isa, MC, Marcella, Pietro Marconi, Fiorella, Miriam, Philippe Morel, Oana, Piero, Rino, Ilaria Roglieri, Sabrina, Senza Nome, Silvia, Silvia P., Simona, ?

a cura diMaura Tacchinardi

INFO

via Francesco Olgiati, 34 - Cortile interno

Dalle 11.00 alle 13.00; dalle 17.00 alle 22.30 

Il 20, 22, 23 e 24 Ottobre, visite su appuntamento.

sinossi

Qual è il tuo segreto? _in quarantena, è un progetto relazionale avviato da Milano durante il periodo di lockdown. Il segreto non si riferisce a quello che fai esternamente, ma a ciò che trovi dentro.

 

descrizione

Qual è il tuo segreto? _in quarantena. La risposta è una domanda a sé stessi. Progetto relazionale avviato da Milano durante il periodo di lockdown. Il segreto non si riferisce a quello che fai esternamente, ma a ciò che trovi dentro. In un momento in cui siamo tutti nella stessa condizione, ognuno ha il suo modo, la sua risorsa interiore.

Qual è il tuo segreto? _in quarantena ha coinvolto virtualmente 35 persone, tra cui alcuni artisti: Manfredo Fanti, Sara Rossi, Adriano Pompa, Claudia Mendini e il giovane fotografo Raymi Francisco Jerez, durante il periodo di lockdown. 

L’intenzione è stata di stimolare, attraverso la domanda, la creatività e la riflessione dei partecipanti creando una possibilità di espressione che unisce in un momento che divide, idealmente un percorso di trasformazione del disagio in arte. 

Scandito in quattro settimane estese, con un comunicato settimanale orientativo, il progetto ha richiesto una risposta la settimana evolvendosi e adeguandosi alla situazione interna delle persone ed esterna degli accadimenti sociali, registrando i diversi modi di agire e reagire “perché intanto evolviamo in questa nuova condizione”. 

Le risposte potevano essere solo una parola, una frase o di più o altro: foto, disegni, video, da inviarmi tramite whatsapp o mail. 

Parallelamente ho realizzato una serie di ritratti dei partecipanti, disegnati grazie a selfie e a istantanee come screenshot di vari appuntamenti virtuali. 

La mostra presenta i materiali ricevuti, i ritratti e il prototipo del libro che li raccoglie. In quarantena come nella vita ‘normale’ la domanda riflette sul senso, non c’è molto da spiegare, ognuno sa qual è il suo. 

“_SETTIMANA1 (start 25 marzo 2020), è stato l’inizio, non molto chiaro forse il senso della domanda, come non chiara la situazione in divenire nella quale ci siamo trovati. 

_SETTIMANA2 ho chiarito il senso e vi ho chiesto un’apertura verso l’interno, perché LA RISPOSTA È UNA DOMANDA A SE STESSI. 

_SETTIMANA3 è stata un’ulteriore nuova apertura, verso gli altri partecipanti, con la creazione della pagina instagram e il sotto tema CONNESSIONE e CONDIVISIONE. 

_SETTIMANA4 (end 15 maggio 2020) è la conclusione, momentanea, di questo processo. Ci avviamo verso quella che il governo chiama fase 2, quindi una parziale riapertura questa volta sociale, verso l’esterno, l’uscita. 

In queste settimane ho notato due gruppi principali di senso nelle risposte: 

- Il primo sceglie l’oblio, l’apnea, la sospensione, l’attesa, il sogno, per dimenticare

- l’altro la concentrazione, il respiro, la pratica, la presenza, la ricerca, per ricordare”. 

È stata creata una pagina instagram dedicata ai soli partecipanti per soddisfare il bisogno di connessione e condivisione dei contenuti raccolti, la pagina sarà aperta al pubblico per l’occasione. 

L’intenzione, in questa seconda fase del progetto è rendere i rapporti da virtuali a reali creando un’opportunità di avvicinamento in un contesto di distanziamento fisico e testimoniare l’esperienza con la creazione dell’oggetto libro. 

Maura Tacchinardi

Galleria fotografica

Galleria articoli

Maura Tacchinardi